Prevenire la formazione dei biofilm potenzialmente utile nella resistenza antibiotica

Ricercatori della University of British Columbia hanno scoperto un nuovo tipo di molecola antimicrobica che previene la formazione di biofilms da parte dei batteri, causa frequente di infezioni. I risultati di questa ricerca, pubblicata in PLOS Pathogens, arrivano in un momento nel quale si registra un aumento della resistenza agli antibiotici. Secondo quanto pubblicato, la proteina antibiofilm, 1018, agisce su una serie di batteri, inclusi anche molti di quegli agenti infettivi che attualmente non possono essere trattati con gli antibiotici oggi disponibili. Molti batteri che proliferano sulle superfici, comprese la cute umana, i polmoni, il cuore o la vescica, producono i cosidetti biofilm, che causano il 65% delle infezioni nell'uomo. La proteina 1018 è stata testata sia sui Gram-negativi che sui Gram-positivi, prevenendo completamente la formazione del biofilm e dando la eradicazione dei biofilm già formati da entrambi i tipi di batteri, inclusi E. coli, Pseudomonas aeruginosa and MRSA (Fonte FierceBiotech Research)