Prima opinione di IQWIG su Tecfidera

Tecfidera, il farmaco per il trattamento della sclerosi multipla di Biogen Idec, ha subito un’altra battuta d’arresto nel tentativo di replicare in Europa il successo registrato negli Stati Uniti. IQWIG, l’organismo di controllo dei costi tedesco, ha dichiarato di non aver riscontrato alcun beneficio addizionale del farmaco rispetto alle opzioni terapeutiche già a disposizione. Si tratat, in ogni caso, di una decisione non definitiva, poichè, spesso, IQWIG e altri organismi europei per la determinazione dei costiesprimono un parere iniziale negativo per poter rinegoziare le condizioni con le aziende, ed è esattamente quanto è successo con il NICE britannico il mese scorso, quando ha capovolto la sua decisione negativa iniziale su Tecfidera. Una portavoce di Biogen Idec ha dichiarato che la decisione sul prezzo in Germania sarà definitiva probabilmente a metà del 2015.
(Fonte FiercePharma)