Primi commenti degli analisti circa l’offerta di Pfizer per Astra

A poche ore dalla notizia circa un primo tentativo da parte di Pfizer di acquisire AstraZeneca, alcuni analisti del settore hanno già espresso le loro opinioni e perplessità. Gustav Ando di IHS non si dice sorpreso dalla mossa di Pfizer, la quale non è nuova a grandi acquisizioni o fusioni. Pfizer, che peraltro è anche nota per essere un gruppo con una pipeline relativamente povera di farmaci, potrebbe, con l'acquisizione di AstraZeneca, rendere più dinamica la lista di prodotti e molecole in fase di studio. L'analista di IHS ritiene inoltre che, se i negoziati dovessero procedere, questo aprirebbe di riflesso una nuova stagione di grandi acquisizioni come quella avvenuta alla fine degli anni novanta. Savvas Neophytou, analista di Panmure Gordon, ritiene probabile che Astra accetterà la generosa offerta di Pfizer. In particolare, l'analista della banca di investimento inglese, ipotizza che saranno proprio gli investitori di AstraZeneca a spingere per l'acquisizione, vista la difficile situazione finanziaria in cui si trova il gruppo inglese. (Fonte The Telegraph)