Primo inibitore della MEK a ricevere opinione positiva in Europa

Il CHMP di EMA ha raccomandato l'autorizzazione al commercio per Mekinist (trametinib), di GlaxoSmithKline, per il trattamento di pazienti adulti con melanoma metastatico o non operabile con una mutazione BRAF V600. Mekinist è il primo trattamento oncologico che ha selettivamente come bersaglio la protein chinasi MEK. Mutazioni della protein chinasi BRAF sono state identificate in circa metà dei pazienti con melanoma metastatico e la mutazione BRAF V600E è stata ritrovata in circa l'80-90% di questi. Tali mutazioni causano la produzione da parte della cellula di una proteina che promuove la crescita del tumore. La proteina BRAF attiva una protein chinasi conosciuta come MEK. Inibendo tale chinasi, Mekinist blocca l'effetto delle mutazioni BRAF che promuovono la crescita del cancro. In trial clinici, il prodotto ha dimostrato un'efficacia superiore se confrontato con la chemioterapia, rappresentando una nuova opzione di trattamento per pazienti affetti da questa patologia. (Fonte EMA)