Raffica di buone notizie per AstraZeneca e il titolo guadagna in borsa

Il titolo AstraZeneca (Londra) è arrivato ieri a guadagnare oltre il 2% dopo che il gruppo farmaceutico anglo-svedese ha annunciato che le autorità FDA e EMA hanno quasi contemporaneamente accettato di valutare due importanti terapie del gruppo. Dapprima è arrivata la notizia della corsia preferenziale (priority review) concessa dalla FDA a  moxetumomab pasudotox; una terapia per la cura di una specifica forma di leucemia (HCL). Successivamente l’EMA ha fatto sapere di aver accettato di valutare Lynparza, una terapia per la cura del tumore al seno e i cui diritti sono condivisi in egual misura da AstraZeneca e Merck & Co. Se approvata Lynparza diventerebbe la prima terapia “PARP-inhibitor” approvata per il tumore al seno. PARP è una proteina che si trova nelle cellule e che aiuta le cellule a curare cellule che hanno subito danni e gli inibitori PARP vanno a bloccare proprio questa proteina nelle cellule tumurali rendendo così il tumore più esposto all’azione dei farmaci.

Il giorno prima era stato inoltre annunciato un accordo tra l’israeliana Compugen e MedImmune (parte R&D di AstraZeneca) mirato allo sviluppo di nuovi anticorpi sviluppati con una tecnologia di Compugen, la quale riceverà da AstraZeneca un primo pagamento di $10m e successivi $200m al raggiungimento di precise milestone.

(Fonte Reuters, AstraZeneca)