Reckitt Benckiser pronta a portare in borsa la sua divisione pharma

Il colosso di prodotti di largo consumo britannico Reckitt Benckiser ha oggi emesso un comunicato nel quale definisce i prossimi passi riguardo alla separazione della divisione pharma dal resto del gruppo. Il comunicato fissa l’11 dicembre come data in cui dovrebbe essere approvato internamente il piano e il 23 Dicembre come data di implementazione del piano e giorno nel quale la parte pharma, che si chiamerà Indivior, entrerà come entità indipendente nella borsa di Londra.
La creazione di Indivior, che gli analisti valutano valere circa €2bn, è parte fondamentale della strategia di Reckitt Benckiser, che punta a focalizzarsi sempre più nel settore dei beni di largo consumo anzichè nel pharma. Questo settore è il più in crisi del gruppo, con un calo delle vendite del 12% e una proiezione per l’anno in corso del -20% e che porterá il fatturato al livello di 345m di sterline, per l’80% generati negli USA. Il settore pharma, che conta per il 7% del fatturato del gruppo, sta anche soffrendo per la perdita di protezione brevettuale del blockbuster Suboxone, che è di gran lunga il più importante prodotto della divisione.
(Fonte Reckitt Benckiser)