Risultati del follow up di Sprycel in leucemia

Bristol-Myers Squibb e Otsuka America Pharmacutical, Inc. hanno annunciato oggi dati del follow up di quattro anni dello studio di Fase 3 DASISION di Sprycel (dasatinib), 100 mg una volta al giorno confrontato con imatinib, 400 mg al giorno come trattamento di pazienti adulti affetti da leucemia mieloide cronica cromosoma Philadelphia positivo nella fase cronica (CP-CML). A quattro anni il 76% dei pazienti che assumevano Sprycel vs. 63% del gruppo imatinib hanno raggiunto una risposta molecolare maggiore (MMR). Inoltre, (4% dei pazienti trattati con Sprycel vs il 64% dei soggetti trattati con imatinib hanno raggiunto BCR-ABL d10% a tre mesi, che è considerata una risposta molecolare ottimale come prescritto nelle linee guida di trattamento. Questi dati sono stati presentati al meeting annuale dell'American Society of Hematology. (Fonte Business Wire)