Risultati inferiori alle aspettative per Opdivo di BMS

Le azioni del gruppo Bristol-Myers Squibb sono calate del 6.6% a causa delle performance inferiori alle aspettative mostrate da Optivo, il farmaco che si pone come alternativa alla chemioterapia nel trattamento del tumore al polmone. In particolare, durante l'annuale congresso della American Society of Clinical Oncology a Chicago sono stati diffusi i risultati relativi ad uno studio su Optivo che mette in evidenza un non del tutto soddisfacente risultato in termini di aspettative di sopravvivenza e questo pone Opdivo più esposto alla concorrenza di altri prodotti "immune-bosting" sviluppati dalle concorrenti MSD e Roche. Opdivo, un inibitore PD-1, é stato approvato in marzo per il trattamento di una delle più comuni forme di cancro al polmone e gli studi mostrano che le aspettative di vita dei pazienti trattati con esso sono di 12.2 mesi mentre per i pazienti trattati con chemio terapia (docetaxel) sono di 9.4 mesi. Al congresso di Chicaco sono stati presentati altri trial che mostrano che Opdivo mostra una riduzione delle dimensioni del tumore al fegato. Altri studi presentati nella stessa occasione hanno mostrato che Keytruda (inibitore PD-1 di MSD) riesce ad essere efficace nel provocare una riduzione di volume del tumore cerebrale. Goldman Sachs stima che il mercato dell'immunoterapia oncologica potrà facilmente raggiungere il volume di $50bn di vendite, il che non é sorprendente visto che il costo di questi trattamenti é di circa $150000 all'anno. (Fonte WSJ)