Rivoluzionario antimicrobico alternativo agli antibiotici convenzionali

Un team di scienziati del Centre for Advanced Macromolecular Design di Sydney ha riportato la sintesi di un antimicrobico costituito da una catena polimerica di nanoparticelle (SCPNs), il quale presenta un'ottima attività contro i batteri Gram-negativi come Pseudomonas aeruginosa, perfino in concentrazioni micromolari dell'ordine di 1.4 μMl (efficacia dell'ordine di ≥99.99%). Il nuovo antibatterico è costituito da glicole oligoetilenico (OEG), SCPN e gruppi amino. Il bilanciamento delle tre funzionalità porta ad un sistema in grado di fornire risposte superiore a quelle di molti antibuotici ma con un migliore indice terapeutico e quindi migliore biocompatibilità e con un'efficacia battericida del ≥99.99% in un'ora. I ricercatori stanno proseguendo ora il lavoro con la sperimentazione su animali. (Fonte Infectious Diseases)