Rivoluzionario studio sul diabete di tipo 2 e sulla sua trasmissività

Un team di scienziati guidati da Claudio Soto del McGovern Medical School (University of Texas Health Science Center) di Houston ha pubblicato un interessante studio sulla rivista Experimental Medicine, nel quale riportano i risultati di uno studio mirato a dimostrare che somministrare il prione IAPP (islet amyloid polypeptide), può indurre il diabete. Il prione IAPP è una proteina che é stato dimostrato essere implicata nell'insorgenza del diabete di tipo 2. Gli scienziati hanno sviluppato una cultura di cellule pancreatiche umane da soggetti sani a cui hanno aggiunto materiale di pancreas di cavie di laboratorio in cui era stato indotto il diabete. Gli scienziati hanno riportato che sulle cellule pancreatiche umane si sono osservate larghe aree con prioni IAPP. Successivamente si è indotto il diabete in cavie sane a cui erano stati inolculati prioni IAPP. Nonostante gli scienziati coinvolti nel lavoro pubblicato affermino che il diabete non è una malattia infettiva vogliono proseguire il lavoro di ricerca verificando se il diabete tipo 2 può essere trasmesso via trasfusione di sangue. (Fonte Experimental Medicine)