Rosuvastatina rallenta l’aterosclerosi nei bambini ed adolescenti con ipercolesterolemia familiare

Nei giorni scorsi, sono stati presentati al congresso annuale EAS (European Atherosclerosis Society) i risultati dello studio CHARON, nel quale 196 bambini ed adolescenti di età compresa tra i 6 e i 17 anni con ipercolesterolemia familiare (FH) eterozigote sono stati trattati con rosuvastatina, adattando la dose del farmaco a seconda dell'età dei soggetti. I dati del trial mostrano che il trattamento sembra rallentare la progressione dell'aterosclerosi subclinica in questa popolazione di bambini ed adolescenti. Infatti, se confrontati con i fratelli non affetti da FH, lo spessore intima-media (IMT) della carotide era significativamente più elevato in coloro con FH eterozigote, prima di iniziare la somministrazione di rosuvastatina. Dopo due anni di trattamento, invece, non si registrava alcuna differenza nell'IMT carotideo medio tra il gruppo di controllo ed il gruppo in terapia. (Fonte Medscape)