Sarà ancora il settore oncologico a dominare il mercato farmaceutico nel 2018

Il settore terapeutico oncologico continuerà ad essere anche nel 2018 il settore trainante dell’industria farmaceutica. La dimensione del mercato degli antitumorali sarà nel 2017 di circa $100 miliardi e i 30 più importanti antitumorali hanno generato nei primi 9 mesi del 2017 circa il 12% del fatturato delle aziende che li producono e questo trend continuerá anche il prossimo anno.

Nel 2018 tutte le grandi dell’oncologia: Merck & Co, Bristol-Myers Squibb, Pfizer e Roche prevedono un forte incremento di fatturato delle loro divisioni oncologiche. Questi risultati finanziari giustificano gli investimenti miliardari già annunciati dal big pharma e mirati a sviluppare pipeline, che secondo l’azienda di consulenza EY, contano ben 1800 molecole potenzialmente attive nella cura del cancro.

Le attività dei grandi gruppi si concentreranno soprattutto nella nuova area terapeutica dell’immunoterapia, che è stata la grande protagonista dell’ultima ondata di acquisizioni e fusioni, basti ricordare le recenti acquisizioni di Kita da parte di Gilead e di Ignyta da parte di Roche.

(Fonte Handelsblatt)