Sclerosi multipla legata alla contraccezione orale

Verrà presentato uno studio al 66 ° meeting annuale dell'American Academy of Neurology ad aprile uno studio che lega l'utilizzo di contraccettivi orali allo sviluppo dei primi sintomi di sclerosi multipla, indipendentemente dall'età, il fumo e obesità, come ha dichiarato l'autrice principale dello studio Kerstin Hellwig a Medscape Medical News. In particolare, lo studio mostra che donne che utilizzavano un qualsiasi contraccezione orale nei tre anni prima dell'inizio dei sintomi avevano un aumento del rischio di sviluppare sclerosi multipla o sindrome clinicamente isolata (CIS). Sulla base di queste osservazioni non è possibile comunque formulare alcuna raccomandazione. Kerstin Hellwig ha spiegato che la sclerosi multipla è più comune nelle donne e che alcuni studi suggeriscono che l'incidenza è in aumento nelle donne ma non negli uomini. Gli ormoni, ha dichiarato, giocano un ruolo importante in molte patologie. Un'ipotesi per alcuni effetti potrebbe consistere nel fatto che bassi livelli di estrogeni possano innescare le malattie autoimmuni. (Fonte Medscape)