Scoperta nuova sostanza antibiotica

Un team di scienziati guidati da Richard Ebright del Waksman Institute of Microbiology della Rutgers University ha riportato la scoperta di una nuova sostanza con proprietá antibiotiche. Gli scienziati hanno esaminato le colture batteriche ottenute da campioni di sporcizia del terreno perchè ricchi di batteri. In questo ambiente i batteri devono competere tra loro per contendersi le poche sostanze alimentari a disposizione ed è stato osservato che alcuni batteri traggono vantaggio dalla produzione di tossine che neutralizzano i batteri vicini. I ricercatori hanno in particolare esaminato una di queste tossine, la pseudouridimycina (PUM), che si è dimostrata un potente antibiotico. La nuova sostanza sembra agire come inibitore dell'enzima RNA-polimerasi, un meccanismo che, al contrario degli antibiotici conosciuti, sembra indurre una minima resistenza antibiotica batterica nel tempo, . (Fonte Cell)