Selenio e vitamina E possono aumentare il rischio di carcinoma prostatico

Sono stati pubblicati in Journal of the National Cancer Institute nuovi dati del SELECT (Selenium and Vitamin E Cancer Prevention Tria), concepito per determinare se questi supplementi possano proteggere dallo sviluppo di carcinoma prostatic. I dati confermano che entrambe le sostanze possano essere rischiosi per gli uomini. Come precedentemente riportato, gli uomini non ricevono alcun beneficio preventivo sia dagli integratori di selenio che da quelli contenenti vitamina. Infatti, in alcuni soggetti questi integratori aumentano il rischio di cancro alla prostata. Secondo quanto dichiarato da Alan Kristal, DrPH, autore principale dello studio, gli uomini non dovrebbero assumere questi integratori perche non portano nessun beneficio noto, ma solo rischi; molte persone ritengono che gli integratori possano essere utili o al massimo innocui, ma questo non sembra essere vero. I nuovi dati provengono da una coorte di 4856 uomini selezionati dallo studio SELECT, trial di Fase III controllato con placebo che ha arruolato più di 35000 uomini randomizzati ad assumere alte dosi di vitamina E (400 IU/die) e/o selenio (200 µg/die). (Fonte Medscape)