Shale gas in America Latina

L’American Council of the Americans ha pubblicato un rapporto nel quaei analizza la potenzialitá in termini di shale gas del continente sudamericano. Il rapporto mette in evidenza che il Sudamerica si trova in una posizione invidiabile, infatti Argentina (secondo più grande potenziale per shale gas al mondo dopo la Cina), Brasile e Messico (sesto nella classifica mondiale) sono nella top 10 mondiale per potenziale di estrazione e insieme, questi tre paesi, hanno il 40% delle riserve mondiali (stimate) di shale gas. Anche la Colombia sembra aver considerevoli riserve, anche se l’instabilitá politica ne limita l’esplorazione nel paese. Nonostante il potenziale del Sudamerica, gli investitori sono ancora riluttanti ad investire nella regione a causa delle infrastrutture relativamente povere, la regolamentazione ancora poco chiara e il difficile accesso al capitale finanziario. Ad esempio, l´Argentina, che è la capofila in termini di perforazioni per shale gas, ha solamente 250 pozzi e la Colombia, 10, che sono solo una frazione dei pozzi creati finora negli Stati Uniti. Basti solo ricordare che nel nel 2014 sono stati inaugurati 20000 nuovi pozzi.
(Fonte American Society/Council of the Americans)