Si conferma il rallentamento della Cina nel settore chimico

I recenti dati pubblicati dalle agenzie di monitoraggio economico sembrano confermare il rallentamento della Cina nel settore chimico: nonostante il GDP sia ancora ad ottimi livelli (7.4%), le previsioni per l’anno in corso sono di un calo del 0.6%. La produzione industriale è calata dal 12.4% nel 2013 al 10.7% nel 2014 e per il Q1 2015 le previsioni riportano un 10%. La produzione relativa al settore chimico è prevista in crescita nel 2015 del 9.5%, fatto che è visto dagli economisti come un rallentamento, visto che per diversi anni il tasso di crescita è stato del 15%. Tra le cause del rallentamento, la più rilevante è l’indebolimento del mercato interno e la diminuita richiesta di prodotti chimici. Nonostante tutto ciò, però, le prospettive per l’industria chimica cinese a lungo termine (oltre i 5 anni) rimangono rosee, con una crescita prevista tra il 30% e il 50% da qui al 2030.
(Fonte CheManager)