SLA, FDA approva Radicava di Mitsubishi Tanabe Pharma

FDA ha approvato Radicava (edaravone), di Mitsubishi Tanabe Pharma, nel trattamento della SLA (Sclerosi Laterale amiotrofica), conosciuta anche come morbo di Lou Gehrig. Come ha dichiarato Eric Bastings, vicedirettore della Division of Neurology Products del Center for Drug Evaluation and Research di FDA, dopo essere venuti a conoscenza dell’utilizzo del prodotto in Giappone per il trattamento della SLA, l’Agenzia è entrata in contatto con l’azienda produttrice per la presentazione della domanda di autorizzazione in US. Si tratta della prima terapia per questa patologia approvata in molti anni e offre un’ulteriore opzione di trattamento per questa popolazione di pazienti. La SLA è una patologia rara che colpisce le cellule nervose che controllano i nervi volontari con danno irreversibile. I particolare, i muscoli volontari interessati, che consentono di parlare, masticare, camminare e respirare, perdono la possibilità di attivare specifici muscoli, con conseguente debolezza muscolare e paralisi. Il decorso è fatale, per insufficienza respiratoria, entro 3-5 anni dall’esordio della sintomatologia. Radicava è una infusione endovenosa, con un ciclo di trattamento iniziale di una somministrazione giornaliera per 14 giorni, seguito da 14 giorni durante i quali il farmaco non viene somministrato. La terapia prosegue con una infusione giornaliera per 10 giorni, con un periodo libero dal farmaco di due settimane. L’efficacia di Radicava, in termini di rallentamento della progressione della malattia, è stata testata in un trial clinico della durata di sei mesi condotto in Giappone.
(Fonte FDA)