Sono le tecnologie Blockchain e AI le nuove frontiere della diagnostica

Il biologo computazionale Dexter Hadley e il suo team della University of California (San Francisco) sta cercando di applicare l’intelligenza artificiale (AI) alla diagnosi del tumore al seno. L’algoritmo che sta sviluppando si basa sulla tecnologia blockchain e grazie ad una preventiva lettura di milioni di mammografie sarà in grado di interpretare dati diagnostici. Entro maggio Hadley dovrebbe essere in grado di testare il suo algoritmo grazie al fatto che gli verrà dato accesso a 3-5 milioni di mammografie anonime condotte su milioni di donne americane negli ultimi anni. Questo permetterà al blockchain di Hadley di raggiungere un livello di apprendimento estremamente elevato e di riuscire ad eseguire diagnosi molto velocemente. Vi sono altri gruppi che stanno contemporaneamente cercando di applicare l’AI alla diagnostica e per tutti questi gruppi è vitale avere accesso a database con milioni di dati da usare per istruire l’algoritmo. In questo senso non sorprende che molte aziende che offrono servizi di sequenziazione di DNA poi vendono i dati (anonimi) ottenuti a ditte di AI.

(Fonte Nature)