Stada rifiuta i €3.7bn offerti dai consorzi di private equity

Il board di Stada ha informato con un comunicato alle autorità della borsa (Francoforte) di aver rifiutato entrambe le offerte da €3.7bn fatte da due consorzi di private equity. Secondo il management di Stada entrabi i bid non riflettono il reale valore e potenziale del gruppo. Stada sembra voler comunque lasciare la porta aperta a nuove negoziazioni e infatti nel comunicato afferma di dare l'opportunitá ai due consorzi di migliorare la loro offerta. Due giorni fa le due PE Advent International e Permira avevano offerto €58 per azione e lo stesso avevano fatto congiuntamente le PE Bain Capital e Cinven. Entrambe le offerte includevano la garanzia del pagamento di dividendi futuro e la salvaguardia di posti di lavoro. (Fonte Stada)