Stato dell’industria chimica da fonti rinnovabili

La ditta di consulenza Lux Research ha concluso uno studio sull'industria della chimica da fonti rinnovabili. Lo studio mostra che vi sono al mondo 217 ditte attive nel settore con 219 siti produttivi, il tasso di crescita del settore è tra i più alti nel panorama chimico, +24%. I dettagli illustrano poi che la produzione di importanti molecole come l'acido adipico (per la produzione di nylon) e di acido lattico ha ormai raggiunto i 2 milioni di tonnellate. La produzione di intermedi chimici dall'olio di palma ha raggiunto le 1.1 milioni di tonnellate. Lo zucchero rimane la fonte preferita, per la facilità di conversione a intermedi chimici, ma le biomasse a maggioranza cellulosa stanno guadagnando importanza. Lux Research ha individuato inoltre forti attività di ricerca nel campo dei sistemi che non usano né biomasse, nè zuccheri, ma fonti biorinnovabili alternative, quali biogas da processi produttivi o da digestione di rifiuti organici. (Fonte Lux Research)