Steatosi epatica non alcolica e rischio di sviluppo di diabete

E' stato pubblicato uno studio su Liver International che ha arruolato 141 volontari, di età media di 48.78 anni con steatosi epatica non alcolica. La popolazione considerata non aveva pre-diabete o diabete al baseline. I ricercatori hanno potuto concludere che la statosi non alcolica può essere considerata un importante fattore di rischio indipendente per lo scompenso glicemico; i pazienti che presentino quasto tipo di steatosi dovrebbe essere considerata una popolazione a rischio e monitorata con attenzione per lo sviluppo di diabete. (Fonte Medscape)