Steilemann spiega i motivi dietro al difficile momento di Covestro

Oggi il Rheinische Post ha pubblicato una lunga intervista alMarkus Steilemann, capo del gruppo chimico tedesco Covestro. Covestro ha annunciatolo scorso novembre un profit warning e il titolo (Francoforte) è passato in pochi mesi da 95 euro a 43 euro. Le cause del difficile momento di Covestro sono simili a quelle di altri gruppi chimici e sono rappresentati dal rallentamento dell’economia globale, dalla crisi del settore automobilistico (soprattutto in Germania) e del settore delle costruzioni. A questo si aggiungono le difficultà legate al bassissimo livello dell’acqua del fiume Reno che è usato per trasportare materie prime e l’acqua è inoltre utilizzata dagli impianti di produzione di MDI e TDI faticano a lavorare a regime.

Tutti questi fattori negativi hanno portato il gruppo ad annunciare 900 tagli di cui 400 in Germania, soprattutto a  Leverkusen. Steilemann conta di ridare nuovo impulso al titolo attraverso un severo programma di taglio dei costi, un programma di riacquisto di proprie azioni per un valore di €1.5bn e acquisizioni per almeno €1bn. Infine Steilemann esclude che Covestro possa diventare un target di acquisizione anche perchè la sua valutazione è considerevole visto che il fatturato è di €14bn di cui ben il 19% proviene da clienti attivi nel settore dell’auto.

(Fonte Rheinische Post)