Studio di Fase III di Opdivo interrotto in anticipo, raggiunto endpoint di efficacia

Il trial clinico di Fase III CheckMate-057, disegnato per valutare Opdivo (nivolumab), di Bristol-Myers Squibb, vs docetaxel è stato interrotto in anticipo sulla base di una valutazione condotta da un Data Monitoring Committee indipendente, poichè è stato raggiunto l’endpoint primario di efficacia. I pazienti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule non squamoso a cui è stato somministrato Opdivo hanno dimostrato una sopravvivenza globale superiore rispetto a coloro che avevano ricevuto docetaxel. Opdivo è un anti-PD-1 approvato per alcuni tipi di melanoma e per il carcinoma polmonare non a piccole cellule in progressione o dopo chemioterapia a base di platino.
(Fonte Business Wire)