Studio : due farmaci OTC possibili opzioni contro la sclerosi multipla?

Due farmaci OTC, un agente antifungino e uno steroide, potrebbero diventare due nuovi trattamenti per la sclerosi multipla, secondo quanto rilevato in uno studio sovvenzionato parzialmente dal National Institute of Neurological Disorders and Stroke (NINDS), facente parte dell’NIH. La ricerca ha riscontrato che questi due farmaci possono attivare le cellule staminali a livello cerebrale, con conseguente attivazione delle cellule che producono la mielina e della riparazione della sostanza bianca cerebrale, che viene danneggiata nella sclerosi multipla. I farmaci che hanno rivelato questa interessantissima attività sono il miconazolo e il clobetasolo. I ricercatori hanno riscontrato che le due sostanze sono in grado di stimolare la trasformazione delle cellule progenitrici degli oligodendrociti in cellule in grado di produrre mielina.
(Fonte PBR)