Succo di barbabietola rossa per prestazioni sportive ad alta intensità

Negli ultimi tempi si è focalizzata l’attenzione sui benefici che un apporto di nitrati, attraverso la dieta, può avere sia nel migliorare le prestazioni durante l’esercizio fisico ad alta intensità che nel ridurre la pressione arteriosa. Uno degli autori che ha pubblicato alcune ricerche in questo ambito, il professor Andrew Jones, della University of Exeter in UK, ha condotto una sperimentazione allo scopo di valutare gli effetti del consumo dei nitrati nelle prestazioni sportive. Essi sembrano agire in due modi, aumentando, cioè, la produzione di energia a livello mitocondriale, e rendendo al contempo più efficiente l’utilizzo dell’ossigeno durante l’esercizio fisico. I nitrati, introdotti con la dieta attraverso il consumo di alimenti come ad esempio gli spinaci, le catote e la barbabietola rossa, vengono convertiti dai batteri presenti nella saliva in nitriti, che, a loro volta, sono trasfomati in ossido nitrico. Il professor Jones ha condotto i propri studi, che preliminarmente erano rivolti al potenziale beneficio di queste sostanze nel trattamento dell’ipertensione, utilizzando il succo di barbabietola rossa, poichè risulta più semplice misurare la quantità di nitrati in esso contenuti rispetto ad una verdura come gli spinaci. Il succo, prodotto con la collaborazione di un’azienda britannica, è stato assunto due ore prima della prova fisica per consentire la trasformazione dei nitrati in ossido nitrico, che permane poi nel sangue per ben sei ore. E’ stata riscontrata un’evidenza dell’efficacia dei nitrati in particolare nelle fibre muscolari che sono attive durante l’esercizio fisico ad elevata intensità.
(Fonte FT)