lunedì, 16 luglio 2018 - 13:44
  • it
  • de
  • en
  • fr

Beta-amiloide

Alzheimer, primi risultati positivi di Fase III sull’amiloide

Sono stati pubblicati nella rivista The Journal of the Prevention of Alzheimer’s Disease (JPAD), i risultati di una analisi relativa a dati di Fase III del tramiprosato, farmaco sperimentale attivo sull’amiloide, in pazienti affetti da morbo di Alzheimer di grado…

Alzheimer, ricerca apre prospettive per nuovi approcci terapeutici

Un team di scienziati della Johns Hopkins hanno condotto una ricerca su modello animale che consente di comprendere meglio alcuni meccanismi determinanti nel morbo di Alzheimer. Evidenze riguardo la patologia identificano l’accumulo di proteine tau all’interno dei neuroni a livello…

Piastrine e Alzheimer, nuova ricerca condotta in Germania

Una nuova ricerca, pubblicata nella rivista Science Signaling e condotta da un gruppo di scienziati della Heinrich-Heine University, Düsseldorf, in collaborazione con un team alla Research Center Jülich, indaga sul ruolo che le piastrine giocano nella deposizione delle placche di…

Farmaco oncologico promettente per l’Alzheimer?

È stato,identificato un farmaco che interviene sul primo step della reazione a catena che porta alla morte delle cellule cerebrali. Questa sostanza, il bexarotene, pare quindi promettente per agire in senso protettivo verso lo sviluppo del morbo di Alzheimer, mostrando…

Morbo di Alzheimer: nuovi elementi sulla patologia da una ricerca pubblicata

Nell’ultimo numero della prestigiosa rivista Nature è stata pubblicata una ricerca che indaga una possibile modalità di trasmissione del morbo di Alzheimer attraverso iniezioni di ormone della crescita, somministrato prima del 1985. Prima di tale anno, infatti, l’ormone era ottenuto…

Mayo Clinic, nuove prove legano la proteina tau all’Alzheimer

Il problema di scoprire un trattamento che sia realmente efficace per il morbo dell’Alzheimer dipende dal fatto che non esiste una visione unica sulle cause della patologia e, di conseguenza, circa la modalità di azione per la sua terapia. Se…

Nuovo biomarker nel sangue per la valutazione del rischio di demenza

Alcuni ricercatori danesi hanno evidenziato un nuovo biomarker che, rilevato attraverso un esame del sangue, può predire il rischio di sviluppare demenza. Hanno scoperto infatti che bassi livelli ematici di apolipoproteina E possono aumentare il rischio di sviluppare la patologia….

Accordo Janssen/AC Immune nella terapia dell’Alzheimer

Janssen, del gruppo Johnson & Johnson, ha dato il via ad una partnership con la svizzera AC Immune per sviluppare ACI-35, un vaccino pensato per evocare la risposta immunitaria contro gli agglomerati della proteina tau, che giocano un ruolo nel…

Accordo AstraZeneca/Eli Lilly nell’Alzheimer

AstraZeneca ed Eli Lilly and Company hanno annunciato oggi un accordo per lo sviluppo e la commercializzazione di AZD3293, un inibitore della BACE (beta secretase cleaving enzyme), attualmente in sviluppo come trattamento potenziale del morbo di Alzheimer. La progressione di…

Novartis studierà terapie contro l’Alzheimer in pazienti asintomatici

Novartis ha annunciato oggi una collaborazione con Banner Alzheimer’s Institute riguardante uno studio di avanguardia nella prevenzione del morbo di Alzheimer. Lo studio clinico determinerà se due trattamenti sperimentali anti amiloide possano prevenire o ritardare il sorgere della sintomatologia in…