giovedì, 21 giugno 2018 - 5:52
  • it
  • de
  • en
  • fr

Sclerosi multipla

Sclerosi multipla e vitamina D, nuovi dati supportano la correlazione

Sono stati pubblicati nella rivista Neurology i risultati di un ampio studio che confermano l’evidenza che una deficienza di vitamina D possa costituire un fattore di rischio per l’insorgenza della sclerosi multipla. La ricerca è stata condotta su una popolazione…

Approvata in Europa una nuova terapia di Merck per la sclerosi multipla

La stampa in lingua tedesca ha dato oggi molta risonanza alla notizia riguardo all’approvazione alla commercializzazione in Europa per Cladribin, un nuovissima terapia contro la sclerosi multipla sviluppato dalla tedesca Merck KGaA. Cladribin è la prima terapia ad assunzione orale…

Buone notizie per Teva e il suo Copaxone

Teva sembra poter beneficiare di un extra periodo di presenza sul mercato del blockbuster Copaxone (Sclerosi Multipla) da 40mg senza concorrenza da generici. L’impianto di Pfizer a McPherson (Kansas) che avrebbe dovuto produrre la versione generica da 40mg per Momenta…

Risultati positivi per siponimod di Novartis nella sclerosi multipla

Novartis annuncia oggi che lo studio di Fase III EXPAND disegnato per valutare l’efficacia e la sicurezza di BAF312 (siponimod), prodotto orale in monosomministrazione giornaliera, ha raggiunto il suo endpoint primario. Il trial ha dimostrato la riduzione del rischio di…

Ocrevus di Roche accettato per la review in Europa e negli Stati Uniti

EMA e FDA hanno accettato di revisionare la richiesta di autorizzazione di Roche per Ocrevus (ocrelizumab) nel trattamento di due diverse forme di sclerosi multipla, la forma recidivante e la sclerosi multipla primaria progressiva. Ocrevus è un anticorpo umanizzato che…

Anti-LINGO-1 di Biogen, resi noti i risultati dello studio SYNERGY

Biogen ha annunciato risultati dello studio di Fase II SYNERGY disegnato per valutare opicinumab (anti-LINGO-1), un anticorpo monoclonale completamente umano che l’azienda sta sviluppando come possibile terapia neuroriparativa per pazienti affetti da forma recidivanti d sclerosi multipla. Lo studio non…

FDA approva Zinbryta di Biogen/AbbVie

FDa ha approvato Zinbryta (daclizumab), sviluppato dalla collaborazione Biogen/AbbVie. Il prodotto è destinato alla monosomministrazione sottocutanea mensile, che il paziente può eseguire in autonomia, per il trattamento delle forme recidivanti di sclerosi multipla in quei pazienti che non abbiano risposte…

Sei tazze di caffè al giorno proteggono dalla sclerosi multipla?

Secondo due studi, condotti in Svezia ed in California e pubblicati entrambi nella rivista Journal of Neurology Neurosurgery & Psychiatry, un elevato consumo di caffè, pari a sei tazze al giorno, pare associato a un minor rischio di sviluppare la…

Buone notizie per Ocrelizumab di Roche (Sclerosi Multipla)

Roche ha comunicato che ocrelizumab, una terapia per il trattamento della sclerosi multipla primaria (PPMS), ha ricevuto dall’ente statunitense FDA la denominazione breakthrough therapy. La designazione implica che il processo di approvazione del prodotto verrà accelerato il più possibile. La decisione dell’FDA…

Nuovo report su quello che riserverà il 2016 al big pharma

Nuovo report da EP Vantage su quello che potrebbe rappresentare il 2016 per il settore dell’healthcare. Secondo lo studio pubblicato il 2016 sarà un anno di importanti blockbusters (12), con nuove terapie che sono previste essere approvate da FDA. Roche…

Nuovi risultati per Gilenya di Novartis nella sclerosi multipla

Novartis ha annunciato oggi i dati relativi ad una nuova analisi degli studi FREEDOMS e FREEDOMS II di Fase III che rinforzano il profilo di efficacia a lungo termine per Gilenya (fingolimod). I risultati hanno valutato la proporzione di pazienti…

Il Giappone approva Copaxone

Teva Pharmaceutical Industries Ltd. ha comunicato che il Ministry of Health, Labour and Welfare (MHLW) giapponese ha approvato Copaxone (glatiramer acetate iniezione) in monosomministrazione giornaliera, nel dosaggio di 20mg per la prevenzione delle recidive della sclerosi multipla. Copaxone sarà commercializzato…

Risultati positivi dello studio ORATORIO condotto con ocrelizumab

Genentech, del gruppo Roche, ha annunciato oggi risultati positivi dello studio ORATORIO di Fase III disegnato per valutare il farmaco sperimentale ocrelizumab in pazienti affetti da sclerosi multipla progressiva primaria. Il trial ha raggiunto il suo endpoint primario mostrando che…

Novartis acquisisce tutti i diritti di ofatumumab da GSK

Novartis ha annunciato di aver siglato un accordo per acquisire tutti i diritti di ofatumumab da GlaxoSmithKline, anticorpo monoclonale completamente umano in grado di agire su CD20 e sviluppato per il trattamento della sclerosi multipla recidivante remittente ed altre problematiche…

Biogen, pipeline e prospettive

Il valore delle azioni di Biogen ha subito una battuta d’arresto dopo la comunicazione dei risultati trimestrali, influenzati soprattutto dalle vendite di Tecfidera. L’azienda, impegnata attivamente nello sviluppo di nuovi trattamenti per la sclerosi multipla e l’emofilia, sta però effettuando…

FDA accetta per la review la domanda per Zinbryta

Biogen e AbbVie hanno annunciato che FDA ha accettato per la review la BLA (Biologics License Application) per Zinbryta (daclizumab) per le forme recidivanti di sclerosi multipla. EMA aveva preso questa decisione nello scorso marzo, quando ha accettato per la…

Studio : due farmaci OTC possibili opzioni contro la sclerosi multipla?

Due farmaci OTC, un agente antifungino e uno steroide, potrebbero diventare due nuovi trattamenti per la sclerosi multipla, secondo quanto rilevato in uno studio sovvenzionato parzialmente dal National Institute of Neurological Disorders and Stroke (NINDS), facente parte dell’NIH. La ricerca…

Nuovi dati a lungo termine per Plegridy di Biogen

Biogen ha annunciato nuovi dati relativi allo studio ATTAIN che dimostrano efficacia e sicurezza a lungo termine di Plegridy (peginterferon beta-1a) in un periodo di tre anni in pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente. Come ha affermato Bruce Hughes, M.D.,…

Nuove evidenze di efficacia per Gilenya nella sclerosi multipla

Novartis ha annunciato nuove analisi degli studi di Fase III FREEDOMS e FREEDOMS II che sono stati presentati al meeting annuali dell’American Academy of Neurology (AAN), che mostrano come pazienti precedentemente trattati e che presentavano sclerosi multipla recidivante (RMS) altamente…