Tempi duri per il CEO di GSK, pacchetto salario e benefits tagliato del 56%

Andrew Witty ha visto il suo pacchetto di remunerazione ridursi del 56% nel 2014 rispetto al 2013. Infatti, la somma totale percepita dal CEO di GlaxoSmithKline nel 2014 è stata di 3.9 milioni di sterline, molto al di sotto di quello percepito l’anno precedente (£7.2m). Il motivo risiede nel fatto che il 2014 è stato un anno molto difficile per il gruppo GSK e questo ha fortemente influenzato la valutazione fatta dagli azionisti delle performance del board. Tra i maggior punti di insoddisfazione degli azionisti vi sono sicurmente le performance di vendita di Advair, che in US ha venduto 10% in meno del previsto, e questo ha forzato GSK a ritoccare verso il basso i prezzi di vendita per poter mantenere la quota di market share. I deludenti risultati di Advair hanno forzato anche un nuovo programma di taglio di costi del valore di $1.6bn e con esso anche il licenziamento di 900 dipendenti in North Carolina in R&D e nella rete vendita. L’anno in corso sarà probabilmente ancora più difficile per Andrew Witty, visto che dovraà gestire l’integrazione della divisione vaccini appena ricevuta da Novartis in cambio del settore oncologico e la costituzioe di una joint venture nell’ambito Consumer Health.
(Fonte Bloomberg)