Trimestrale oltre le attese per Bristol-Myers Squibb

Bristol-Myers Squibb ha riportato ieri i risultati finanziari relativi al Q2 2018, ma questi non hanno convinto analisti ed investitori e infatti il titolo ha ceduto oltre l’1.5% e questo nonostante il fatturato sia cresciuto dell’11% ($5.7bn) con un gross margine del 71%. Opdivo rimane il blockbuster del gruppo con un volume di vendite di $1.63bn (+36%). Anche Eliquis ha contribuito significativamente con un aumento del 40% del fatturato generato ($1.65bn). Positivi risultati anche per Orencia (Artrite) con un +9%  ed Empliciti con +16%. Note negative per Sustiva e Reyataz che hanno perso rispettivamente il 61% e 38%. A preoccupare la comunità finanziaria è soprattutto il fatto che l’utile netto è crollato del 60%  $373m e questo per i pagamenti fatti a Nektar Therapeutics

(Fonte BMS)