I 7 migliori tutori per caviglia riprendere l’attività fisica dopo una slogatura

Farsi male alla caviglia è molto comune perché può succedere in un’infinità di modi, basta un secondo e una posizione leggermente sbagliata per procurarsi una brutta storta.

Per fortuna i tutori per caviglia danno supporto e permettono di guarire più velocemente senza essere troppo scomodi o ingombranti.

Ma quale tutore si adatta meglio al nostro problema specifico?

In questo articolo confronteremo alcuni dei prodotti di maggior successo nel mercato online e approfondiremo il tema per aiutarvi proprio a identificare i migliori tutori per caviglia e a scegliere quello più indicato per trattare l’origine del problema.

Le migliori tutori per caviglia


Qual è il miglior tutore per caviglia?

I tutori per caviglia, o cavigliere, possono aiutarci in molti modi dopo un incidente di percorso, come scopriremo nei prossimi paragrafi.

Una delle principali funzioni è proteggere la zona durante la guarigione, ed è anche per questo che prima di acquistarne una dovremo prendere in considerazione aspetti molto personali come la taglia e il modello giusto per noi, la nostra fisicità e il tipo di problema alla caviglia, ma anche il materiale in cui è realizzato e, ultimo ma non ultimo, il prezzo.

Per aiutarvi a fare chiarezza su questi punti tutti equamente importanti, abbiamo scelto di recensire alcuni dei migliori tutori per caviglia presenti online comparando caratteristiche e qualità.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori tutori per caviglia:

1. Tutore per caviglia Thuasne Sport

Cavigliera rinforzata di sostegno Thuasne Sport -...

Vedi recensioni su Amazon

Una cavigliera di media compressione e rigidità, a calza, con una trama elasticizzata in viscosa che esercita una pressione uniformemente distribuita sulle articolazioni che comprime e massaggia allo stesso tempo.

È pensata per dare conforto in particolare all’area dei malleoli per il ritorno all’attività sportiva dopo un incidente, un infortunio o un periodo post-operatorio.

È disponibile in taglie dalla S alla XXL, è poco ingombrante e quindi facilmente indossabile con qualsiasi tipo di calzatura comoda. Comprime senza mai bloccare la circolazione.

Si infila e si toglie proprio come una calza, molto pratica anche per chi la deve portare con sé per indossarla solo in alcuni momenti particolari della giornata, ad esempio per svolgere attività sportiva senza il rischio di dislocare ulteriormente l’arto.

Eccellente per chi fa attività molto attiva, come corsa, basket, tennis, e che necessita di un tutore in grado ci seguire i movimenti e le sollecitazioni del piede senza mai stringere, spostarsi o scivolare dalla posizione, anche a causa della frizione con la calzatura.


2. Tutore per caviglia Donjoy di Aircast

Aircast A60 Supporto per caviglia Brace, nero,...

Vedi recensioni su Amazon

Questo bel modello di cavigliera a incrocio elastico è dotato di rinforzo laterale e realizzato in materiale traspirante Breath-O-Prene che favorisce aerazione e facilità d’uso anche durante il movimento.

È un modello consigliato per riprendere a svolgere sport o attività motoria, inclusa quella lieve.

La staffa interna con angolo a 60 gradi previene nuovi danni alla caviglia, infatti è proprio grazie a questa particolare angolazione che la caviglia viene protetta nel migliore dei modi.

Il design è ergonomico, perfettamente anatomico, fatto per avvolgere l’arto senza tagliare la pelle o bloccare il flusso sanguigno. Mantiene il tallone scoperto per favorire la propriocezione.

Questo modello Aircast può essere utilizzata anche per svolgere attività sportiva intensa, è molto resistente, leggera e poco ingombrante: tiene unita la caviglia senza bloccarne i movimenti.

Particolarmente indicata nel caso di caviglie fragili in seguito a brutti incidenti che hanno lasciato danni e instabilità all’arto. Sia per recupero libero del movimento che in abbinato a esercizi di fisioterapia.


3. Tutore per caviglia bivalva di Aircast

Aircast staffa ad aria universale

Vedi recensioni su Amazon

Un bel tutore semi rigido, anatomico, con supporto laterale ad aria, leggero e comodo da portare tutti i giorni.

Si indossa e si regola molto facilmente grazie alle chiusure a strappo, non è troppo ingombrante infatti può essere indossato anche con calzature comode.

Utilissimo per ridurre gonfiore, dare supporto e migliorare la circolazione del sangue. Perfetto per chi deve rimettersi da distorsioni e slogature.

Ha un ottimo rapporto qualità prezzo, soprattutto considerando che può essere utilizzato per diverse ore al giorno come sostegno alla caviglia, ad esempio durante il lavoro.

L’aspetto migliore di questo tutore è che le due valvole ad aria poste sui lati proteggono la caviglia senza comprimere in modo eccessivo. Nessuna sensazione di dolore o soffocamento con questo modello che comunque resterà fermo in posizione grazie alle fasce velcrate regolabili.


4. Tutore per caviglia walker di Cotill

Cotill Supporto caviglia per uomini e donne –...

Vedi recensioni su Amazon

Un tutore per piede destro e sinistro con un discreto grado di compressione, a calza, che offre supporto e stabilità ai tendini e alle articolazioni della caviglia.

Leggero e in materiale traspirante progettato per evitare sensazione di prurito, cattivi odori ed eccessiva costrizione con relativo accumulo di fluidi e umidità, questo modello basso e minimale di cavigliera può essere sfruttato davvero tutti i giorni, sia a riposo che, soprattutto, durante le attività sportive o di regolare movimento quotidiano.

Non ingombra: comodo per essere indossato sotto qualsiasi capo d’abbigliamento e in qualsiasi calzatura.

Il neoprene contribuisce a creare un ambiente caldo attorno all’arto,  aumentando la circolazione e attuando un’azione emolliente che contribuisce a mantenere sani pelle e tessuti, oltre che legamenti e muscoli.

Facilissimo da lavare, si asciuga in pochissimo tempo e calza fino a 28 cm di circonferenza dell’arco plantare.


5. Tutore per caviglia regolabile di Fyshop

FYSHOP Supporto Caviglia con Rinforzo Cavigliera...

Vedi recensioni su Amazon

Un bel tutore a fascia elastica completamente regolabile per creare la compressione giusta nei punti giusti.

Può essere indossato sia sul piede destro che sul sinistro ed è sufficientemente leggero e flessibile per calzare in qualsiasi scarpa, soprattutto di tipo sportivo. Ottimo, infatti, per accompagnarci nelle attività sportive, di ripresa del movimento dopo un intervento o una lunga degenza.

Le fasce elastiche regolabili sono molto utili nella gestione dei ristagni di liquidi nella zona da trattare perché grazie al movimento del piede creano un massaggio che contribuisce a eliminarli, riducendo quindi il gonfiore.

È molto morbida da indossare, con parti in silicone antiscivolo per il massimo del comfort durante il movimento; è versatile: può essere indossato sia per curare distorsioni, incidenti gravi ai legamenti, recupero post-frattura, che come supporto nel caso di caviglie fragili o per tenere ben unito l’arto durante le attività fisiche intensive, es. running, basket, volley.


6. Tutore per caviglia con stecche laterali di Bracoo

Bracoo FP30 Cavigliera Stabilizzatrice con Stecche...

Vedi recensioni su Amazon

Questo tutore a calza con rinforzo incrociato è disponibile in due misure, S – M (fino a 25 cm) e L – XL (fino a 30 cm) , e ha due barre laterali ricurve in acciaio che massimizzano la stabilizzazione e il supporto ai tendini.

È un supporto molto valido per la guarigione di muscoli, tendini e stimolazione della circolazione utile a ridurre gonfiori e a rigenerare i tessuti danneggiati.

È realizzato in neoprene traspirante, senza lattice, un materiale particolarmente indicato alla riabilitazione articolare perché i suoi microfori favoriscono il ricircolo dell’aria evitando ristagni di umidità che possono creare infezioni oltre che cattivi odori e lesioni. Inoltre il neoprene mantiene l’area al caldo sfruttando le sue naturali proprietà termiche.

Può essere indossato sia sul piede destro che sinistro, ha cinghie elastiche sottili ma resistenti che si possono regolare su tutta la circonferenza della caviglia e non si usurano neanche quando desideriamo ricalibrare la stretta più volte durante la giornata.


7. Tutore per caviglia per distorsioni di Toviki

Supporto per Caviglia Elastica Sportiva Cavigliera...

Vedi recensioni su Amazon

Uno dei nostri preferiti di questa lista, questo tutore per caviglia abbina un calzino con tallone aperto a due fasce elastiche antiscivolo rimovibili che possono essere regolate in base al punto da comprimere e al livello di compressione da fornire.

Ottimo materiale traspirante e confortevole che mantiene il piede sempre fresco e libero di effettuare tutti i normali movimenti senza mai irritare o tagliare la pelle.

Può essere utilizzato come supporto per camminare, nel primo recupero dopo un trauma, o per fornire maggior compattezza e supporto a caviglia e tendini nelle attività sportive indoor e outdoors in cui è richiesto un certo stretching della caviglia (es. corsa).

I due cuscinetti laterali donano supporto alla caviglia senza risultare fastidiosi o ingombranti. È un ottimo prodotto a un prezzo concorrenziale che può essere composto secondo le esigenze di tutta la famiglia.

Consigliatissimo.


A cosa serve un tutore per caviglia?

tutore-per-caviglia

Un tutore per caviglia ci serve innanzitutto per migliorare il processo di guarigione, ma in che modo?

Vediamo:

  • Dare supporto alla caviglia con una combinazione di compressione, stabilizzazione e calore
  • Evitare che la caviglia subisca altri danni mantenendola dritta in posizione
  • Ridurre il dolore e il rischio di nuovi danni

Tipologie di tutore per caviglia

Tutore a calza

Sono varianti leggere e confortevoli dei tutori rigidi, ideali per intervenire su ferite lievi o crampi.

Possono essere utilizzati anche durante l’attività sportiva perché offrono un certo supporto senza ingombrare i movimenti, infatti la caviglia può muoversi in libertà.

Sono anche l’ideale per evitare ulteriori ferite e offrire un lieve supporto durante la guarigione.  

Sono facili da indossare, possono essere messi e tolti a piacimento. Esistono anche nella versione a fasce incrociate che offrono un po’ più di sostegno e compressione regolabile, ideali per caviglie deboli, irrigidite o doloranti.

Tutore a fascia

Questi tutori per caviglia sono simili a quelli a calza ma offrono più supporto grazie alla compressione regolabile. Il loro meccanismo è simile a quello dei moderni “taping”, in cui punti di pressione e angolazione della fasciatura sono calibrati in modo bilanciato per massimizzare il supporto fornito.

Ciò è possibile grazie proprio alle fasce elastiche che permettono di essere mantenute più tese, e quindi più “comprimenti”, o più morbide.

Se da una parte sono decisamente confortevoli, leggere e poco ingombranti, l’unico neo è che ci vogliono diversi tentativi per trovare la tensione ideale.  

Tutore con lacci

Questo tipo di tutore per caviglia è fatto per calzare su misura della persona che dovrà indossarlo.

I lacci infatti permettono di regolare la tensione, adeguandola a propria preferenza, o necessità. Sono praticissimi sia da infilare che da togliere e possono essere usati con un gran numero di calzature diverse.

Sono sicuramente un’ottima scelta in caso di distorsione o stiramento.

Tutore post-operatorio

FGP - CVO 720 BOOTY® SHORT - Tutore walker per...

Anche se il tutore con lacci di cui sopra può essere utilizzato nel post-operatorio, questo tipo di tutore è sicuramente più strutturato e adatto allo scopo.

Offre molto più supporto grazie alle stecche in plastica o in acciaio inserite ai lati che aiutano anche il piede ad avere maggiore stabilità.

In alcuni modelli si può trovare anche una cerniera per facilitare i movimenti naturali del piede.

È importante sottolineare che questo tipo di tutori sono pensati proprio per rimettersi in piedi dopo un intervento, per aiutare la guarigione, e non sono l’opzione migliore da utilizzare facendo sport o altre attività mantenendoli indossati.

Tutore rigido

Un altro modello particolarmente indicato per il post-operatorio che serve a mantenere bene in allineamento la caviglia dandole tutto il supporto laterale necessario a non ferirsi nuovamente.

Questo tipo di tutori possono avere fasce laterali velcrate, staffe o imbottiture ad aria gonfiabili.   

Scegliere la taglia giusta

È importante che il tutore sia stretto ma non così stretto da bloccare la circolazione del sangue.

Nei modelli a lacci è più facile regolare la misura ma è sempre bene controllare la tabella delle taglie prima di ordinarne uno.

Come sempre sarà essenziale controllare le recensioni lasciate dagli utenti che l’hanno provato prima di noi e questo perché, nonostante la misura indicata, ogni casa produttrice ha standard leggermente diversi e le vestibilità possono variare.

Proprio come avviene per le scarpe o i capi di abbigliamento, nei tutori per caviglia è quanto mai importante che il piede sia ben calzato e che la caviglia sia avvolta in modo adeguato per evitare inefficacia nei risultati o danni indotti.

I tutori di marca sono migliori?

Come in ogni prodotto, la marca ha un certo peso sul prezzo finale e questo perché le aziende specializzate con anni di esperienza alle spalle hanno tecnologie avanzate, fanno ricerca, utilizzano materiali di prima categoria, durevoli ed efficaci nel fornire il sostegno necessario.

Le marche generiche, però, sono meno dispendiose e spesso riescono ad essere comunque d’aiuto svolgendo discretamente la loro funzione.

  • Se stiamo pensando di indossare un tutore per caviglia per un breve periodo, ad esempio per curare una lieve distorsione, un prodotto non di marca può essere certamente una scelta valida.
  • Se però cerchiamo un supporto per una condizione cronica, come l’artrite, sarà sicuramente meglio investire in un prodotto di marca.

ATTENZIONE A NON PORTARLO TROPPO A LUNGO…

Indossare un tutore può darci un senso di benessere e sostegno tali da portarci ad abusarne in modo inconsapevole: indossare un tutore per un periodo di tempo troppo prolungato può incidere sulla tonicità muscolare dell’arto.

Infatti i muscoli compressi dal tutore non riescono a svilupparsi con la regolare attività motoria quotidiana, vengono utilizzati meno e perdono forza e volume. Cosa comporta? Che il muscolo è più fragile e pertanto più incline a nuove ferite.

Materiali di realizzazione

Aircast A60 - Tutore per caviglia

I 3 materiali più utilizzati per realizzare i tutori per caviglie sono l’hydramesh, la Lycra e il Neoprene.

Che differenze ci sono? Guardiamo insieme le rispettive qualità:

Hydramesh

  • Traspirante
  • Confortevole
  • Di sostegno

Neoprene

  • Flessibile
  • Morbido
  • Confortevole
  • Traspirante
  • Trattiene il calore del corpo e quindi ha un’azione riscaldante sull’area da trattare

Lycra

  • Flessibile
  • Elastica
  • Leggera
  • Traspirante

Aspetti importanti da considerare prima di acquistare un tutore per caviglia

Scegliere un tutore per caviglia è un aspetto abbastanza critico di una pronta guarigione: con così tanti modelli a disposizione fra cui scegliere, senza esperienza pregressa, senza il supporto di un professionista ad aiutarci, capire quale modello è il migliore per noi può non essere una passeggiata.

Qualunque sia il motivo che ci porta a cercare un tutore, ecco alcuni aspetti chiave da prendere in considerazione per restringere il campo:

Ragione d’uso

  • Proteggere la caviglia da eventuali danni (es. ai legamenti laterali)
  • Dare supporto a una caviglia già indebolita da un problema esistente, presente o passato (es. piede legamentoso)
  • Post-intervento (es. dopo la rottura del legamento della caviglia)
  • Dare sollievo  (es. piede slogato)
  • Accompagnare un processo di guarigione (es. dopo una distorsione)

Comodità

Per essere efficace, il tutore deve calzare nel modo corretto: né troppo largo né troppo stretto.

Un buon tutore deve essere regolabile sulla base della nostra caviglia, magari con fasce elastiche o lacci, per poter davvero assicurare il massimo supporto, protezione e anche comodità alla caviglia.  

Sicurezza

Un tutore per caviglia deve innanzitutto svolgere bene il suo lavoro: che sia migliorare la guarigione, dare protezione, supporto o proteggere da ulteriori incidenti.

Due fattori incidono principalmente sulla sicurezza del prodotto:

  • materiale
  • vestibilità

le due cose sono strettamente legate fra loro: se un materiale è di pessima qualità si allenterà o romperà in breve tempo, magari proprio mentre stiamo facendo attività motoria.

Questo potrebbe causare due scenari:

  • il materiale allentato non fornisce più il supporto o la compressione adeguata facendo sforzare la caviglia
  • il materiale si rompe improvvisamente causando un movimento brusco della caviglia con conseguente trauma

Per quanto riguarda la vestibilità, invece, il rischio è di sbagliare taglia ed avere un tutore inefficace perché troppo morbido, o di causare danni all’arto e alla circolazione perché troppo stretto.

Sarà anche essenziale scegliere un tutore per piede destro o sinistro, nel caso in cui il modello lo preveda.

Prezzo

Il prezzo non sempre riflette la qualità del prodotto.

Prima di acquistare un tutore per caviglia sarà necessario fare ricerche ben più approfondite di una semplice comparazione prezzi, analizzando tutti gli aspetti di cui abbiamo parlato finora.

Ricordiamoci che piedi e caviglie ogni giorno devono sorreggere l’intero peso del nostro corpo, dandoci equilibro e stabilità quando ci muoviamo. Trovare un tutore che sia in linea con le nostre esigenze richiede pazienza e approfondite ricerche sul tema.

Se dopo aver studiato ancora non ci sentiamo sicuri nell’affrontare una decisione da soli, chiediamo consiglio a un professionista, che sia medico o un farmacista, un ortopedico, o un fornitore specializzato.


Domande Frequenti

🦶 Posso indossare un tutore per caviglia tutto il giorno?

Se dobbiamo utilizzare il tutore alla caviglia come strumento di riabilitazione o per incentivare la guarigione, sarà importante indossarlo per tutto l’arco della giornata, anche durante le attività di movimento o sportive (incluso fisioterapia). Questo ci permetterà di avere maggiore supporto e stabilità e prevenire nuove ferite.

🦶 I tutori per caviglia sono efficaci?

I tutori per caviglia sono un accessorio molto utile per le persone attive o reduce da un problema fisico. Aiutano a recuperare la forza all’arto massimizzando la stabilità dei movimenti, evitando che la caviglia si sforzi eccessivamente. Se la caviglia non si muove nel modo corretto, se non ha un supporto adeguato, tenderà a indebolirsi ulteriormente o a incorrere in ulteriori incidenti.

🦶 Posso dormire con un tutore sul piede?

Indossare il tutore durante la notte non è sbagliato ma prima di farlo è sempre consigliabile avere un parere medico, soprattutto in presenza di lesioni importanti. Sarà determinante anche la scelta del tutore. I modelli con la staffa removibile, per esempio, possono essere adattati per l’uso notturno togliendola dato che non offre nessun tipo di supporto extra essendo sdraiati.

🦶 Il tutore per caviglia va indossato sopra o sotto le calze?

Possono essere usati sopra alle calze, anche nei modelli atletici. La calza non è di impedimento alla funzione del tutore e, anzi, può riparare la pelle da eventuali fastidi di contatto con elementi rigidi e favorire l’assorbimento del sudore, specialmente se lo utilizziamo per fare sport. Se il modello del tutore è di tipo a laccio, allentiamo bene prima di indossarlo, in modo da poter regolare nuovamente la stretta senza creare ispessimenti dovuti alla calza che si piega o si arriccia.