Valeant sorprende tutti con una trimestrale spettacolare

La canadese Valeant ha sorpreso analisti ed investitori con una ottima terza trimestrale e il titolo (Wall Street) ha subito reagito con una impennata del 16% in apertura di contrattazioni. Durante la conferenza stampa il CEO Joseph Papa ha dichiarato che l’indebitamento creato dalla precedente gestione Pearson è sceso di ben $6bn negli ultimi sei mesi. ed è ora di $27.14bn. Inoltre Valeant ha per la prima volta dopo molto tempo generato profitto, infatti il guadagno netto é stato  di $1.30bn che è un radicale miglioramento rispetto alle perdite di -$1.22bn generate nel Q3 2016. Il volume di vendite è stato di $2.22bn, migliore delle attese degli analisti che avevano previsto $2.15bn ma è inferiore al Q3 2016 (-10.5%)  e questo per la dismissione di alcuni prodotti in USA. Buone notizie anche dalla controllata  Bausch & Lomb che ha registrato un aumento delle vendite del 6% vs Q32016. Con l’occasione il management ha confermato le previsioni per il 2017 che sono di un EBITDA di $3.6-$3.75bn.

(Fonte Valeant)