Differenza tra misuratore di pressione da polso e da braccio

Soffri di pressione alta? Spossatezza e mal di testa dominano le tue giornate?

Può capitare. Una dieta ricca di sale e delle abitudini di vita sedentarie possono rapidamente portare la nostra pressione sanguigna oltre i livelli di soglia.

Potrai trovare siti che ti propongono titoli in stile “come abbassare la pressione in 5 minuti”: non fidarti ciecamente.

Con la pressione alta non si scherza e per ridurla definitivamente bisogna:

  • Adottare uno stile di vita più sano
  • Trovare lo strumento migliore per misurarla

In questo articolo vi parliamo proprio della differenza tra misuratore di pressione da polso e da braccio. Qual è il migliore?

Differenza tra misuratore di pressione da polso e da braccio

Iniziamo spiegando qualche concetto di base.

I misuratori di pressione che cosa misurano esattamente?

Per misurare la pressione lo sfigmomanometro va a comprimere delle arterie del braccio (per i misuratori di pressione da braccio) oppure del polso (per quelli da polso).

A questo punto, un sensore sarà in grado di leggere e riportare sullo schermo i valori della pressione sistolica e della pressione diastolica.

  • La pressione ottimale sistolica si assesta su un valore pari o inferiore a 120 mmHg
  • Per quanto riguarda la diastolica, la pressione sanguigna ideale è pari o inferiore a 80 mmHg

La maggior parte dei misuratori di pressione riesce a rilevare, oltre alla pressione, i battiti alti.

Adesso che abbiamo un’infarinatura generale, andiamo a vedere quali sono le principali differenze tra un misuratore di pressione da polso e da braccio!

ATTENZIONE

Non solo la pressione alta: anche la pressione bassa può causare problemi, come capogiri e svenimenti. Se si rileva una pressione bassa o una pressione alta bisogna stare a riposo fino alla risoluzione dei sintomi. Se non scompaiono, chiamare un medico.

Qui di seguito ti presentiamo la differenza tra misuratore di pressione da polso e da braccio:

Misuratore di pressione da polso: è accurato?

misurare-la-pressione-sul-braccio

La domanda che sento fare più spesso è: i misuratori di pressione da polso sono affidabili?

Un misuratore di pressione arteriosa da polso può essere preciso tanto quanto il misuratore da braccio.

Tuttavia, esso deve essere usato seguendo delle particolari accortezze:

  • Quando si misura la pressione bisogna essere perfettamente immobili durante la misurazione
  • Il polso deve essere posizionato esattamente al livello del cuore
  • Il palmo della mano deve essere rivolto verso l’alto

È per questo motivo che spesso ti sentirai sconsigliare i misuratori da polso.

Il mio consiglio è quello di utilizzare in casa il misuratore di pressione da braccio, che è più facile da utilizzare correttamente e meno sensibile al movimento.

Esistono anche orologi misura pressione: lo SmartWatch misura pressione e ossigeno semplicemente legandolo al polso, mentre effettui le tue attività quotidiane oppure durante l’allenamento.

Di solito dispone anche di collegamento bluetooth, con connessione alle app per il fitness.

Anche lo SmartWatch soffre però di forti variazioni in base alla posizione.

Può essere un valido ausilio per avere un’idea generale dei tuoi livelli di pressione ma non si sostituisce a un misuratore di pressione da braccio, che offre una misurazione più accurata e professionale.

Meglio misurare la pressione sul braccio o sul polso?

Come abbiamo visto, i misuratori di pressione da polso e da braccio offrono entrambi dei risultati affidabili.

Tuttavia, con l’avanzare dell’età, alcune arterie del nostro corpo possono irrigidirsi a causa di calcificazioni e arteriosclerosi.

E indovina un po’ quali sono le arterie più colpite?

Esatto, proprio le arterie del polso.

In realtà è un processo che riguarda tutte le arterie di piccolo calibro, che sono più lontane dal cuore e anche delle piccole modificazioni possono andare a inficiare una misurazione della pressione precisa.

Questo processo ha anche effetti sulla rilevazione del ritmo cardiaco a livello del polso: il battito cardiaco risulterà affievolito è meno percettibile.

Per questo motivo le persone anziane e i forti fumatori dovrebbero evitare il misuratore da polso e misurarsi la pressione con il miglior misuratore di pressione da braccio possibile.

In ogni caso, è bene sapere che i valori ottimali della pressione al polso sono gli stessi della pressione misurata al braccio.

CONSIGLIO

Se cerchi un buon misuratore di pressione da braccio, ti consigliamo questo misuratore di pressione Beurer o l'Omron M2con tecnologia intellisense, entrambi estremamente precisi e dotati di sistema di rilevazione automatico di pressione e battiti cardiaci.

Perché è meglio misurare la pressione sul braccio?

Come avrai capito, misurare la pressione sanguigna al braccio è più facile da eseguire e fornisce risultati più precisi.

Perché accade questo?

Possono esserci diverse situazioni che causano un errore di lettura se si misura la pressione ricorrendo il misuratore da polso.

Vediamone alcune:

  • Il polso deve trovarsi al livello del cuore durante la misurazione. Questo rappresenta un’informazione importante da fornire al soggetto ma, nonostante l’attenzione, possono comunque capitare degli errori di lettura. Basti pensare che, misurando la pressione al polso con il braccio appoggiato sul tavolo, la pressione sanguigna sarà sovrastimata di circa 7-8 mm di mercurio. Questo perché, nonostante possa sembrarci di avere il polso allineato con il cuore, in realtà un dislivello permane
  • Irrigidimento delle arterie nei soggetti anziani e nei fumatori può portare a valori di pressione sottostimati
  • Lo stesso può capitare in caso di aritmie cardiache

Questo ci fa capire perché sarebbe meglio utilizzare un misuratore di pressione da polso soltanto in un ambiente ospedaliero o comunque controllato da un professionista della salute.

Se devi effettuare misurazioni periodiche della pressione a casa tua, è bene affidarsi sempre a un misuratore di pressione da braccio.

QUANDO MISURARE LA PRESSIONE

La pressione sanguigna va misurata prima di colazione e prima di assumere qualsiasi tipo di medicina che potrebbe influenzare il risultato. Può essere misurata anche la sera prima di andare a letto.

Fonti: