Quando si assume il magnesio, prima o dopo i pasti?

Siamo bombardati ovunque dalle pubblicità degli integratori di sali minerali.

Ma quali ci servono? Come dobbiamo assumerli?

Un integratore di magnesio può essere sicuramente utile.

A cosa serve il magnesio? Ti aiuta a superare molto più brillantemente i periodi di stanchezza, calo di umore, mancanza di concentrazione.

È utilissimo anche se si vuole aiutare il sistema muscolare a rispondere al meglio agli allenamenti!

Alcuni sostengono anche di assumere magnesio per dimagrire, però mancano sufficienti studi scientifici al riguardo.

Come combattiamo la carenza di magnesio? E soprattutto, quando si assume il magnesio? Prima o dopo i pasti?

Scopriamolo insieme in questo articolo!

Quando si assume il magnesio, prima o dopo i pasti?

Qui di seguito ti presentiamo quando si assume il magnesio, prima o dopo i pasti:

1. È importante quando assumi il magnesio?

Magnesio

Gli integratori di magnesio possono essere utili a UN SACCO di cose:

  • Migliorare l’umore e ridurre l’ansia
  • Potenziare il sistema immunitario
  • Migliorare la qualità del sonno
  • Ridurre il mal di testa
  • Evitare carenze di sali minerali nell’ambito della sindrome premestruale

La domanda adesso è: quando devo prendere il magnesio?

Il magnesio può essere assunto in ogni momento della giornata. Non è importante QUANDO, ma è importante assumerlo con costanza.

L’apporto di magnesio giornaliero raccomandato è di 300 mg.

Scegli tu se assumere il magnesio tutto in una volta, o suddividere la somministrazione in un paio di volte nell’arco della giornata.

Molte persone preferiscono prendere gli integratori di magnesio la mattina o la sera prima di andare a letto.

Insomma: programma una tua routine e prendi l’integratore sempre alla stessa ora. Questo ti aiuterà ad abituarti e avere una buona costanza!

NUOVE SCOPERTE

Nel 2016 una meta-analisi su vari studi effettuati negli anni ha dimostrato che il magnesio ha effetti sul sistema cardiovascolare:  abbassa leggermente la pressione sanguigna, in particolare la pressione arteriosa sistolica.

2. Magnesio: lontano o insieme ai pasti?

“Va beh, che importa quando prendo l’integratore… Basta prenderlo!”

So che l’hai pensato tante volte, non mentire. Però, devo smentirti.

Ci sono diversi motivi per cui è meglio assumere il magnesio con il cibo:

  • Gli integratori di magnesio sono ben tollerati ma, se assunti a stomaco vuoto, possono accompagnarsi a effetti collaterali quali nausea, vomito e diarrea.
  • Il cibo migliora l’assorbimento del magnesio

Per facilitare l’assunzione di magnesio durante il pasto, voglio consigliarti un paio di alimenti ricchi di magnesio, tra cui:

  • Cereali integrali
  • Frutta secca
  • Melanzane
  • Legumi

LO SAPEVI CHE

Il magnesio supremo è una forma effervescente del magnesio, che è unito all’acido citrico. I benefici magnesio supremo sono molto simili a quelli del magnesio, con un’azione calmante ed energizzante. In più, fornisce un discreto apporto di Vitamina C.

3. Magnesio: possibili interazioni

Non è tutto oro quello che luccica.

È vero. Il magnesio nell’organismo svolge un’infinità di azioni. La maggior parte è benefica, tuttavia possono anche esserci effetti indesiderati e controindicazioni al magnesio.

In particolare, un eccesso di magnesio può andare a interferire con l’azione di alcuni farmaci.

Questa interazione farmacologica si verifica soprattutto nella riduzione dell’assorbimento di questi farmaci o nell’aumento della loro eliminazione.

Il risultato è che il magnesio fa assorbire meno i farmaci, che permangono per minor tempo nel sangue.

Ma se noi prendiamo questi farmaci, è perché ne abbiamo bisogno e spesso non possiamo permetterci che la concentrazione di queste molecole nel sangue scenda troppo. In caso contrario, possono non fare effetto!

Le principali interazioni farmacologiche del magnesio sono:

  • Antibiotici

La dose è particolarmente importante se si parla di antibiotici, per questo bisogna fare molta attenzione se, al contempo, si assume magnesio.

Gli antibiotici vanno assunti almeno 2 ore prima degli integratori di magnesio, oppure 4-6 ore dopo.

  • Farmaci per il metabolismo osseo

Se abbiamo problemi alle ossa come l’osteoporosi, è probabile che dobbiamo assumere i bifosfonati, come l’alendronato e lo zoledronato.

Anche questi è bene assumerli almeno 2 ore prima o dopo rispetto al magnesio.

  • Inibitori di pompa protonica e diuretici

Possono ridurre l’assorbimento di magnesio oppure accelerarne l’eliminazione.

Se fai una terapia con inibitori di pompa o diuretici, programma l’integrazione di magnesio con l’aiuto del tuo medico di fiducia!

CONSIGLIO DI GOINPHARMA

La miglior integrazione puoi ottenerla unendo il magnesio con un integratore di potassio, o assumendo preparazioni già pronte come il ben noto Supradyn. I benefici di magnesio e potassio consistono nella riduzione della stanchezza e un aumento dell’energia fisica.


Fonti: