In IMPROVE-IT Vytorin ha ridotto significativamente gli eventi cardiovascolari maggiori rispetto alla sola statina

MSD ha anunciato oggi che lo studio IMPROVE-IT ha raggiunto i suoi endpoint primario e secondari compositi di efficacia. Nel trial, i pazienti trattati con Vytorin (ezetimibe/simvastatina), associazione tra simvastatina e Zetia (ezetimibe), hanno riportato significativamente meno eventi cardiovascolari maggiori rispetto al gruppo trattato con simvastatina in monoterapia. I risultati di questo studio, che ha arruolato 18,144 pazienti ad alto rischio con sindromi coronariche acute, sono stati presentati oggi all’American Heart Association 2014 Scientific Sessions. Poichè i pazienti ad alto rischio trattati con statine, inclusi coloro in trattamento con bassi livelli di clolesterolo LDL, continuano a presentare un aumento del rischio cardiovascolare, è stato disegnato lo studio IMPROVE-IT per comprendere se abbassare il valore del colesterolo LDL sotto i 70 mg/dL con l’aggiunta di ezetimibe potesse ulteriormente ridurre gli eventi cardiovascolari. Come hanno dichiarato i due principali autori dello studio, Dr. Eugene Braunwald dell’Harvard Medical School e Dr. Robert Califf della Duke University, l’aggiunta di ezetimibe ad una statina ha portato un’ulteriore riduzione negli eventi cardiovascolari se confrontato con la sola statina. Inoltre, i dati dello studio IMPROVE-IT danno una risposta all’importante quesito scientifico riguardo l’abbassamento del colesterolo LDL a livelli molto bassi. MSD intende presentare i dati del trial ad FDA per la metà del 2015 per supportare una nuova indicazione nella riduzione degli eventi cardiovascolari maggiori per Vytorin e Zetia.